instagram-stories-contro-snapchat

Instagram Stories insidia Snapchat

instagram-stories-contro-snapchat

Instagram, con l’introduzione della funzionalità Stories, punta ad insidiare Snapchat sfruttando il principio che ha reso grande l’app del fantasmino: creare contenuti che scompaiono dopo ventiquattro ore.

Come funziona Instagram Stories

Per creare la propria storia basta scattare una foto o girare un breve video tramite l’app o anche scegliere tra quelli della galleria – a patto che siano stati realizzati massimo 24 ore prima – editarli con filtri, scritte ed emoji per poi condividerli con i propri amici. Tutti i contenuti, come nelle storie di Snapchat, scompaiono dopo un massimo di 24 ore.

Le differenze tra Stories e Snapchat

lenses-di-snapchatUno degli elementi più celebri di Snapchat è sicuramente la presenza delle Lenses, suoni ed effetti speciali da aggiungere in tempo reale ai propri Snap. Questo elemento al momento manca ad Instagram, anche se l’acquisto di MSQRD da parte di Zuckerberg fa presagire la futura integrazione di questo servizio su Stories.
La creazione e la visualizzazione di Storie rappresentano sicuramente i motivi principali per cui si utilizza Snapchat, ma gli utenti sono affezionati al social anche per la presenza della chat che distrugge il contenuto una volta visualizzato. L’assenza di un servizio di messaggistica rappresenta quindi un problema per Instagram nel confronto con l’app concorrente.

Perché creare Instagram Stories?

Dietro la creazione di Stories c’è il tentativo di raccogliere consensi tra i giovanissimi, affezionati ad altre piattaforme tra cui proprio il social del fantasmino.
I numeri sembstatistiche-instagram-snapchatrano confermare quest’ipotesi: secondo una statistica riportata da Business Insider, la scorsa primavera Snapchat era il social preferito dal 28% degli adolescenti, ben l’11% in più rispetto alla rilevazione dell’anno precedente, mentre Instagram perdeva consensi, scendendo al 27%.
Dalla sua parte Instagram ha sicuramente una base più ampia e consolidata di utenti rispetto a Snapchat, dove tra l’altro trovare nuovi amici risulta veramente difficile data la presenza dello Snapcode senza il quale è impossibile aggiungere nuovi contatti.
Stories mira quindi ad offrire due servizi in una sola app, da un lato la sua funzione tradizionale, dall’altro contenuti meno impegnativi che scompaiono dopo la visualizzazione.

Una battaglia appena cominciata

Il tentativo di Instagram Stories di attrarre il traffico di Snapchat per ora non sembra riuscito. Una rilevazione di Sensor Tower mostra come gli utenti spendano ancora più minuti al giorno su Snapchat (18 minuti contro i 15 di Instagram) e neanche il lancio delle Stories è riuscito per ora ad invertire del trend.
A proposito di strategie, insomma, se Instagram e le sue storie vincono per numero di utenti, su Snapchat il tempo speso su un singolo contenuto risulta ancora superiore.

La battaglia è solo all’inizio, non resta che aspettare le prossime mosse.

Leggi anche Snapchat: non pensarci e scatta

Leave a comment